fbpx
TEMPO DI LETTURA: 4 minuti

Sformatino con gli scarti di finocchio: barba e foglie al forno

da | Apr 1, 2019 | In cucina senza sprechi

Scarti di finocchio al forno: un mini tortino a spreco zero da preparare in soli 10 minuti!

Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti

Difficoltà: ⧭⧬⧬⧬⧬

Cosa resta del finocchio se eliminiamo le foglie esterne che, ad un primo sguardo, ci sembrano dure e danneggiate? E la barba, considerata inutile nell’immaginario collettivo, finisce nel cestino dell’umido? Uno spreco alimentare senza paragoni: vi abbiamo già consigliato una ricetta anti-spreco buonissima, ma vogliamo consigliarvene un’altra, realizzata sempre con gli scarti.

Possiamo ottenere sformatini con gli scarti di finocchio per un’ottima cena o pranzo, da gustare anche dopo giorni perché potrete congelarli.
Lo sappiamo che non state più nella pelle e vi sveliamo gli ingredienti:

  • 1 Finocchio: parte coriacea esterna e barba (scegliete la varietà più allungata, vi spiegheremo dopo il perché). 
  • 1 Uovo
  • 1 Albume
  • 50 g Parmigiano reggiano
  • 1 Panino piccolo raffermo (non buttiamo via niente!)
  • 1/2 bicchiere latte
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Maschio o Femmina? Non c’è differenza di genere ma di varietà!

scarti di finocchio
Molti dividono i finocchi “maschi” dai finocchi “femmina”, in realtà questa è una distinzione contadina perché le differenze di forma dipendono dalle diverse varietà. Quelli che vengono chiamati “maschi” hanno una forma più tondeggiante e sono buonissimi crudi, mentre i finocchi “femmina” hanno una forma più allungata e sono più indicati per essere consumati cotti.

Ma non facciamone una questione di genere perché sono buonissimi entrambi e perché la pianta del finocchio non ha un sesso!

Procedimento

Frulliamo nel mixer con sale e pepe gli scarti del finocchio: aggiungiamo il tuorlo e il pane che abbiamo precedentemente ammorbidito nel latte. Montiamo a neve l’albume e l’aggiungiamo al composto, mescolando dal basso verso l’alto…ed è fatta!
Il tocco finale? Aggiungere il parmigiano!

Possiamo imburrare e infarinare degli stampini da muffin e versarne all’interno il contenuto, infornando il tutto a 180° per 15 minuti o congelare i nostri sformatini anti-spreco e consumarli quando ne avremo voglia.

Curiosità sul finocchio: dove nasce e come conservarlo

Cucinare gli scarti di finocchio
Il finocchio è nato in Medio Oriente ma ha trovato nel bacino del Mediterraneo il clima ideale per crescere: da qui è iniziata la sua conquista! Un prodotto del nostro territorio
utilissimo per la nostra salute: lo conosciamo tutti per le sue proprietà digestive e depurative per fegato e sangue.
Ma dove si conserva questo farmaco naturale? In un luogo fresco, come una cantina, per tre o quattro settimane o in frigorifero per una settimana circa.
I finocchi cotti, invece, durano in frigorifero un massimo di due o tre giorni.

Avete già l’acquolina in bocca? Queste mini lasagne anti-spreco realizzate con gli scarti di finocchio sono ottime anche da portare a lavoro, nella comodissima schiscetta!

Scarica MyFoody, l'app contro lo spreco alimentare!

Scaricala e scopri le offerte antispreco presenti nei punti vendita vicino a te! Risparmia ed evita lo spreco alimentare insieme a noi!

Share This