fbpx
TEMPO DI LETTURA: 4 minuti

Il sapone solido: questo genio del riuso!

da | Mar 21, 2019 | La spesa sostenibile

In cerca di idee per riutilizzare i pezzi avanzati delle saponette? Ne abbiamo alcune che vogliamo condividere con voi!

Oltre all’igiene personale il sapone solido è un eroe nelle faccende domestiche!

Problemi con le cerniere lampo? Il sapone solido è la soluzione, sempre se ve ne resta un po’! Se la zip della maglia, del giubbino o della borsa è bloccata strofinate il sapone solido e tutto tornerà a scorrere come prima. 

Problemi con la porta? Anche qui il sapone solido è un nostro alleato: basta passare la saponetta sui cardini bloccati o cigolanti ed è fatta.
Il sapone solido può aiutarci anche con
i cassetti di legno. Se avete difficoltà ad aprirli, la soluzione è sempre lui, il sapone solido: basta strofinarlo a secco sulle guide di legno e tutto scorrerà senza alcuna difficoltà.

Passiamo ora alle pareti: avete rimosso un chiodo e vi è capitato di lasciare un buco visibile? Possiamo risolvere anche questo, strofinando sul foro una saponetta bianca!

L’utilità fatta sapone, potremmo dire!

Utile per l’ambiente... e per il portafoglio!

Sapone solido ecologico e pulito
Per lavarci le mani utilizziamo
0,35 gr di sapone solido contro 2,3 gr di sapone liquido per un solo lavaggio e, se facciamo due calcoli, per lo stesso numero di lavaggi acquistiamo 7 volte la quantità di sapone liquido ad un prezzo maggiore, perché il packaging lo paghiamo caro tutti.
Inoltre, il sapone liquido ha un’impronta di carbonio maggiore del 25% rispetto a quella del sapone solido! Cosa significa? Che la quantità di emissioni di CO2 generata lungo tutta la fase di produzione del prodotto è maggiore rispetto a quella generata dalla produzione del sapone solido. A chi possiamo dare la colpa? Al packaging: quelle bottiglie di plastica monouso, che a sapone terminato finiscono nell’immondizia.

Certo, esiste la raccolta differenziata, ma ci avete mai pensato? Ci vuole più energia per produrre la bottiglia di plastica piuttosto che il sapone liquido contenuto al suo interno!

Giorni passati a cercare il numero del tuttofare disponibile ed è sempre stato lì, sotto i vostri occhi! 

Se invece siete a corto di problemi in casa, ma ne avete in giardino, il sapone solido può aiutarvi anche con le fastidiose cimici.
Una ricetta anti-spreco, non commestibile però (come quella del tortino con bucce di zucca e carote), che vi permetterà di riutilizzare i rimasugli del sapone solido, quei pezzi divenuti ormai troppo piccoli per lavare le mani. 


Ecco a voi il procedimento per autoprodurre un insetticida naturale:

– Mettete in un pentolino 100 grammi di sapone di Marsiglia in scaglie, 1 litro d’acqua e 50 ml di semi di lino.
– Sciogliete il tutto a fiamma bassa sul fornello. Quando il composto sarà diventato freddo, mescolatelo con un litro d’acqua e il vostro rimedio naturale contro le cimici sarà pronto!
Da spruzzare sulle piante una o due volte alla settimana.

Tutti abbiamo un amico dell’ambiente tuttofare: il sapone solido!

Scarica MyFoody, l'app contro lo spreco alimentare!

Scaricala e scopri le offerte antispreco presenti nei punti vendita vicino a te! Risparmia ed evita lo spreco alimentare insieme a noi!

Share This